14 Giugno Giu 2018 1019 14 giugno 2018

Connettivina crema a cosa serve

  • ...

La connettivina è uno dei farmaci più conosciuti e può essere tranquillamente acquistato in farmacia, senza bisogno di ricetta o particolari prescrizioni. Parlando con amici o leggendo su internet capita spesso di imbattersi in questo rimedio, anche se a volte ci si trova impreparati e non tutti sanno effettivamente come esso va utilizzato. Per questo motivo, può essere utile vedere un po’ più nel dettaglio di che cos’è e come va applicata la connettivina.

Cos’è la connettivina

La connettivina è un cicatrizzante a base di acido ialuronico e serve a velocizzare la riparazione o la rigenerazione del tessuto epiteliale in caso di perdita degli strati più esterni dovuta a abrasioni, escoriazioni, sbucciature o graffi. L’efficacia dell’acido ialuronico è dovuta alla presenza dei fibroblasti, che riparano e rigenerano le cellule, velocizzandone tutti i processi.

Proprio per l’elevata stimolazione delle cellule, la connettivina è spesso utilizzata anche come semplice prodotto di bellezza, in quanto favorisce il metabolismo delle cellule epiteliale e aiuta ad avere un’epidermide distesa, morbida e giovane. Naturalmente questo prodotto è efficace anche in caso di scottature, eritemi, lievi ustioni e ancora irritazioni dovuti ad agenti esterni, sfregamenti e radioterapie.

Come utilizzare la connettivina

La connettivina non ha controindicazioni, se non nei casi di ipersensibilità all’acido ialuronico, quindi può essere assunto in totale sicurezza, sebbene un suo eccessivo utilizzo potrebbe portare a fenomeni di sensibilizzazione delle zone interessate. In commercio sono disponibili diverse modalità di somministrazione, quindi ognuno può scegliere quella più adatta alle proprie esigenze o optare persino per la connettivina plus, che contiene percentuali più elevate di acido ialuronico.

La connettivina in spray cutaneo, gel o crema è pratica da applicare e agisce velocemente, va spalmata uniformemente sull’area interessata e può essere utilizzata circa ogni 10 ore. È possibile trovare anche garze impregnate di connettivina, da applicare solo dopo aver deterso la parte da curare, cambiare sempre ogni 10 ore e bloccare attraverso un bendaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso