28 Giugno Giu 2018 1610 28 giugno 2018

Vitamina k dove si trova

  • ...

La vitamina k è senza ombra di dubbio quella meno conosciuta. Si tratta di una vitamina fondamentale per la coagulazione del sangue, fornendo le sostanze necessarie al fegato per la produzione di fattori al sangue per poter coagulare e quindi far chiudere bene le ferite. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio cos’è la vitamina k, dove si trova e cosa provoca la sua carenza (leggi anche quali sono le vitamine).

Vitamina k: quali benefici?

La vitamina k contribuisce al riassorbimento osseo (osteoporosi) e quindi, se assunta poco, può provocare una perdita ossea. La carenza di vitamina k si ha soprattutto nei casi di malnutrizione cronica e in caso di malassorbimento intestinale. Ma non solo. Anche l’assunzione di alcuni farmaci può ridurre i livelli di vitamina k. Assumere il Warfarin, ad esempio, può disattiva alcuni fattori della coagulazione che dipendono dalla vitamina k. Per questo, chi si sottopone a questo genere di trattamento deve conoscere quali sono i cibi che contengono vitamina k (leggi anche quali vitamine fanno ingrassare).

Quali cibi contengono vitamina k?

La vitamina k è contenuta in diversi cibi. Possiamo trovarla in ortaggi a foglia verde come broccoli, crescione, cavoli, piselli, asparagi, cavolfiore e spinaci. Ma non solo. La vitamina k è presente anche nei legumi, soprattutto in fagioli. Questa vitamina può essere assunta anche tramite il consumo di soia, carne, olive e cereali. Infine anche il latte e i suoi derivati contengono tanta vitamina k.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso