23 Ottobre Ott 2018 1213 23 ottobre 2018

Emorroidi esterne cosa sono

  • ...

Nel mondo di stima che il 10% della popolazione soffra di problemi legati alle emorroidi. La maggior incidenza si verifica dopo i 50 anni d'età.

Cosa sono le emorroidi

Le emorroidi sono delle dilatazioni venose che si formano in corrispondenza dei tessuti che interessano ano e retto. Quando questi tessuti si ingrossano si formano le emorroidi che possono essere interne od esterne. Il sintomo principale è dato dal fastidio e dal dolore oltre ad arrossamenti ed irritabilità.

Leggi anche Emorroidi cosa sono

Emorroidi esterne: cause, sintomi e cura

Ci sono due tipi di emorroidi quelle interne e quelle esterne. Le emorroidi esterne sono visibili perchè si formano e risiedono nel tessuto sottocutaneo degli sfinteri.

Si presentano con un colore rosso che tende anche ad assumere colorazioni sul blu. Al tatto sono morbide ma se il sangue coagula divengono dure e dolorose. Soffrono maggiormente persone con problemi di obesità e quelle persone che presentano una stitichezza cronica. I sintomi più frequenti ed evidenti che fanno comprendere di avere problemi di emorroidi sono: dolore, prurito, irritazione e spesso anche sanguinamento rettale.

Le emorroidi se prese all'inizio sono curabili modificando alimentazione in cui è bene assumere più fibre e facendo una attenta igiene intima ogni volta che si evacua utilizzando apposite pomate e creme, oltre ad assumere uno stile di vita quanto più salutare possibile evitando eccessiva sedenterietà.

Nel caso in cui le emorroidi siano già al terzo e quarto stadio probabilmente non sono più sufficienti solo pomate, creme e sana alimentazione. Spesso di deve ricorrere ad un intervento chirurgico come crioterapia e laserterapia.

Leggi anche Perchè vengono le emorroidi

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso