25 Ottobre Ott 2018 1412 25 ottobre 2018

Travocort crema a cosa serve

  • ...

Travocort è una crema con funzione antimicotica ad applicazione topica, che si utilizza per trattare i più comuni tipi di micosi superficiali della pelle ed eventuali bruciori.

Questo farmaco può essere acquistato anche senza ricetta e non ha effetti collaterali particolarmente gravi, anche se è sempre meglio consultare il proprio medico prima dell’utilizzo.

L’utilizzo è consigliato per ogni forma di micosi con manifestazioni cutanee a carattere infiammatorio o eczematoso come dermatofizie e candidosi, mentre l’applicazione può avvenire sia su pelle glabra che su tessuto epiteliale coperto da peli.

Come usare Travocort

Per un utilizzo più mirato di Travocort si può chiedere consiglio al medico di riferimento, ma la posologia indicata nel foglietto illustrativo fornisce comunque indicazioni sufficienti.

La crema può essere applicata due volte al giorno e, in caso di micosi interdigitale, l’applicazione deve essere effettuata con una compressa di garza.

Quando la manifestazione cutanea scompare, non bisogna interrompere bruscamente la cura ma conviene sostituire Travocort con un antimicotico meno forte o con un qualsiasi corticosteroide, per favorire una fase di recupero in seguito al trattamento.

Studi su possibili effetti collaterali legati ad un sovradosaggio hanno mostrato che non ci sono effettivi rischi di intossicazione acuta, tuttavia è sempre meglio evitare fenomeni di assuefazione.

Prima di applicare la crema, è bene assicurarsi di non avere problemi di ipersensibilità legati ai principi attivi contenuti nel farmaco. Al tempo stesso, l’uso di Travocort è sconsigliato se nella zona da trattare sono presenti delle lesioni, fenomeni di dermatiti o reazioni cutanee.

Nel caso di trattamenti prolungati o su zone molto estese, si possono manifestare le reazioni classiche ai corticosteroidi, quindi atrofie cutanee, irritazioni con senso di bruciore e ipertricosi. Problemi del genere insorgono solo se il trattamento si estende per diverse settimane, quindi nel complesso l’utilizzo del farmaco è sicuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso