1 Novembre Nov 2018 0844 01 novembre 2018

Chi non può donare il midollo osseo

  • ...

Molte sono le persone che vorebbero poter donare il midollo osseo o semplicemente essere iscritti al Registro Italiano Donatori Midollo Osseo di Genova. Il buon cuore ed il desiderio però non sono sempre sufficienti.

Leggi anche come si dona il midollo osseo

Patologie che non consentono la donazione di midollo osseo

Ci sono delle specifiche patologie che escludono potenziali e volenterosi donatori di midollo osseo. Questo perchè è importante la tutela della salute sia del ricevente che del donatore.

Infatti molti non possono divenire donatori di midollo osseo se soffrono di una delle seguenti patologie:

  • disturbi della coagulazione del sangue: emofilia e afibrinogenemia
  • patologie del sistema nervoso centrale: epilessie, convulsioni sotto controllo farmacologico
  • patologie cardiovascolari: aritmie maligne, alterazioni gravi della pressione arteriosa
  • patologie respiratorie: asma bronchiale, bronchite croniche sotto trattamento farmacologico
  • neoplasie: tutte le tipologie di neoplasie maligne (anche se si è guariti)
  • patologie gastrointestinali: morbo di Chron, rettocolite ulcero emorragica (la celiachia se non comporta malnutrizione non è considerata una patologia nella donazione del midollo osseo)
  • patologie autoimmuni
  • patologie genetiche: talassemia, drepanocitosi
  • patologie infettive: HCV, HBV, HIV positive, sifilide
  • patologie metaboliche: diabete mellito trattato con insulina
  • patologie psichiatriche: depressioni e distrubi d'ansia sotto cura farmacologica

Leggi anche Rischi per donazione midollo osseo

Altri casi che non consentono di donare midollo osseo

Tutte quelle persone che si trovano in stato di gravidanza, che assumono sostanze stupefacenti o seguono cure ormonali e steroidee, che praticano comportamenti sessuali che possono essere a rischio e che soffrono di alcolismo cronico, non sono ammesse come potenziali donatori di midollo osseo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso