6 Novembre Nov 2018 1434 06 novembre 2018

Arginina a cosa serve

  • ...

L’arginina è un componente chimico classificato come aminoacido essenziale indispensabile per l’organismo umano. Si trova principalmente nei cibi ricchi di proteine come carne, frutta secca ma anche in alcuni tipi di grano come quello saraceno.

Oltre ad essere presente nei cibi è tuttavia distribuita in diversi integratori alimentari che offrono apporto all’attività sportiva.

Leggi anche: "Come assumere correttamente gli integratori"

L’arginina può essere utilizzata in diversi campi come quello medico/clinico, ma grazie alle sue proprietà versatili è maggiormente utilizzata per lo sviluppo fisico come antidoto alla fatica e incentivo allo sviluppo muscolare.

Le proprietà dell’arginina

  1. Vasodilatatorie
    Le proprietà cardiovascolari dell’arginina fan si che le sostanze nutritive destinate ai muscoli arrivino più velocemente a destinazione.
    I vasi sanguigni si dilatano facendo scorrere più velocemente il sangue comportando un aumento dell’ipertrofia muscolare e quindi della forza.

    Questo aspetto è di grande giovamento per chi pratica sport a livello agonistico che si basano sulla forza muscolare: è’ il caso dei bodybuilders che assumono L-arginina per accrescere la muscolatura e sentirsi meno stanchi durante sforzi eccessivi.

    Ma i benefici dell’arginina non si fermano solo al campo sportivo: questo aminoacido viene utilizzato per chi ha problemi di ipercolesterolemia perché produce l’ossido nitrico ossia un enzima che permette la comunicazione tra le cellule.

  2. Coadiuvante alla fertilità
    Altra caratteristica importantissima dell’arginina è quella di agire positivamente sugli ormoni della fertilità, in particolare nel sesso maschile stimolandone la funzione endogena.
    Nei casi di oligospermia, ovvero di mancanza di spermatozoi nel liquido seminale, l’arginina agisce con efficacia grazie al processo di vasodilatazione.
    In commercio è possibile trovare integratori come la citrullina prodotto della conversione di arginina che contrasta la disfunzione erettile.
  3. Apporto per lo sviluppo infantile
    Considerato come fondamentale per lo sviluppo dei bambini, questo aminoacido se associato ad una corretta alimentazione, riesce a stimolare naturalmente l’ormone della crescita.
    Di fondamentale importanza far assumere ai bimbi tutti i cibi che contengono naturalmente l’arginina anche come contrasto alla fatica e aiuto in attività sportive.
  4. Rinforzo del sistema immunitario
    Le proprietà dell’arginina si possono costatare in soggetti immunodepressi in quanto grazie all’azione benefica sulla pressione sanguigna, si stimolerebbero le cellule responsabili di infiammazioni o nei casi più gravi di neoplasie.
    L’apporto di arginina nei confronti di soggetti debilitati risulterebbe quindi valido per ripristinare forza ed energie contrastando spossatezza e debolezze.
  5. Prevenzione e cura dell'Herpes
    È provato come l'assunzione di cibi ad alto contenuto di arginina riescano a prevenire e combattere l'Herpes labiale. L'arginina riesce ad inibire il virus dell'herpes ed ha contrastare l'infiammazione.

I cibi che contengono arginina


I cibi più noti che contengono questo importantissimo aminoacido sono perlopiù a base proteica e sono:

  • frutti di mare
  • carne,
  • uova,
  • cioccolato
  • frutta secca: noci, nocciole, arachidi, anacardi...
  • Verdure: cipolle, peperoni, porri
  • Anguria

Controindicazioni

Assumere integratori di arginina senza un consulto medico è assai rischioso soprattutto in soggetti con deficit di salute.

È importante richiedere consulenza mirata se si vuole assimilare al meglio l’apporto nutrizionale dell’integratore che potrebbe agire negativamente se assunto con altri medicinali o supplementi alimentari. Anche gli effetti collaterali possono essere incisivi se si assumono alte quantità dell’aminoacido.

È sconsigliato l’uso di integratori di arginina durante la gravidanza e l’allattamento e l’assunzione durante la fase di crescita del bambino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso