22 Gennaio Gen 2019 1808 22 gennaio 2019

Chi ha diritto alla 104

  • ...

Tutte le persone che sono affette da qualche disabilità, ovviamente, hanno bisogno di attenzioni e cure particolari.

Proprio per seguire i familiari in età avanzata oppure che hanno bisogni speciali, c’è la legge 104/92, che consente di usufruire di permessi retribuiti. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio chi ha diritto alla 104.

Cos’è la legge 104 e chi ne ha diritto

La legge è stata creata nel 1992 e ha ricevuto diverse modifiche nel corso degli anni. Grazie a questa legge, si può usufruire di 3 giorni di permesso al mese, che possono essere frazionati anche in ore.

Stesso discorso per il lavoratore disabile che può essere assente dal lavoro e avere riposi orari giornalieri di una o due ore.

Leggi anche 'Come scegliere il medico di base'

La legge 104, come detto in precedenza, è valida per chi ha bisogno di particolari cure. Ma non solo. Anche i genitori adottivi di figli con disabilità possono usufruirne.

Anche i partner che sono legati, anche solo con un’unione civile o con una convivenza di fatto, a persone che necessitano di cure, possono usufruire di questa legge.

I gradi di parentela

Nel caso di familiari, possono usufruire della legge coloro che hanno fino al secondo grado di parentela.

Nel caso di genitori o partner che abbiamo compiuto 65 anni d’età, che siano deceduti o con patologie invalidanti è ‘concessa’ la parentela fino al terzo grado.

Leggi anche 'Che differenza c'è tra invalidità civile e handicap'

Per ottenere il riconoscimento della legge 104, bisogna presentare la domanda all’Inps. Posso fare domanda i lavoratori dipendenti pubblici e privati di imprese dello Stato, di Enti locali privatizzati e di Enti pubblici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso