10 Maggio Mag 2018 1225 10 maggio 2018

Auto ibride come funzionano

  • ...

Le auto ibride stanno velocemente conquistando il mercato mondiale, in quanto i modelli lanciati della principali case automobilistiche non solo consentono di inquinare meno e mantenere ottime prestazioni, grazie alla presenza di un duplice motore, ma si mostrano anche convenienti e affidabili, migliorando di parecchio l’esperienza dei guidatori che le provano.

Leggi anche "Quali sono vantaggi e svantaggi auto ibrida"

Che cos’è un motore ibrido

In generale le auto ibride hanno un motore elettrico e uno termico, alimentabile a gasolio o diesel e benzina diesel. Esistono però diversi tipi di motore: l’ibrido full è in grado di alimentarsi con il solo motore elettrico, anche se ciò significa che la potenza e l’autonomia sono ridotte e dipendono dalla carica e il recupero dell’energia di rilascio; l’ibrido plug-in ricorda l’ibrido full ma ha una batteria più potente e si ricarica in qualche ora, a meno che non si preferisca ricorrere al motore termico; l’ibrido mild non consente di ridurre al minimo le emissioni ma mantiene comunque molto bassi i livelli di inquinamento, in quanto utilizza il motore elettrico solo in alcune fasi di funzionamento.

I vantaggi del motore ibrido

Come ormai tutti sanno, il principale vantaggio legato alle auto con motori ibridi è la drastica riduzione dei consumi, che rispetta l’ambiente e diminuisce o annulla l’emissione di gas inquinanti. A fronte di una spesa iniziale un po’ superiore, dovuta alle tecnologie sofisticate impiegate nella realizzazione dei motori, le auto ibride permettono di risparmiare in termini di costi di gestione e mantenimento, perché le prestazioni sono ottime e si attestano a livelli di basso consumo del carburante.

I numerosi test effettuati hanno dimostrato che i motori ibridi garantiscono un controllo migliore sul veicolo e ottimizzano l’utilizzo delle varie parti. La parte elettrica controlla perfettamente il rallentamento e la marcia del veicolo, trasformandone l’energia cinetica in energia elettrica che viene immagazzinata automaticamente. Il motore interviene anche nelle partenze da fermo, evitando l’uso del propulsore a combustione e garantendo partenze più sprintose e meno inquinanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso