10 Ottobre Ott 2018 1631 10 ottobre 2018

Quando è San Gabriele

  • ...

Non tutti si ricordano le date degli onomastici: non si dà molta importanza a questi festeggiamenti, ma di sicuro non si fa brutta figura se si fanno gli auguri ad una persona cara nel giorno in cui il calendario ecclesiastico festeggia il santo che ha il suo stesso nome.

Nella top ten dei nomi più diffusi in Italia c'è Gabriele: se si conoscono persone con questo nome non sarebbe una cattiva idea sapere quando è San Gabriele in modo da potergli fare gli auguri.

Leggi anche: "Come fare per diventare santi"

Significato del nome Gabriele e onomastico

Per conoscere il significato del nome Gabriele bisogna fare riferimento all'ebraico: è l'unione delle parole gabar (uomo forte) e El (Dio), quindi può essere tradotto come forza di Dio.

È molto diffuso anche il femminile Gabriella, mentre sono un po' più rare le varianti Gabrio e Gabriel. San Gabriele si festeggia il 29 settembre, ma non è sempre stato così.

Una volta San Gabriele si festeggiava il 24 marzo: ognuno dei te arcangeli aveva il suo giorno (San Raffaele era il 24 ottobre e San Michele aveva “l'esclusiva” per il 29 settembre).

Quando è stato introdotto il nuovo calendario le tre giornate dedicate agli arcangeli sono state accorpate in un'unica data, che è appunto il 29 settembre.

Secondo le sacre scritture la missione degli arcangeli è quella di servire Dio giorno e notte, contemplandone il volto e glorificandolo di continuo.

Più nel dettaglio, San Gabriele svolge la funzione di “biglietto da visita” del Signore, una sorta di annunciatore delle rivelazioni divine (è lui che dice a Maria che è stata scelta come madre del Redentore).

San Gabriele quando si festeggia?

Bisogna aggiungere che non esiste solo San Gabriele arcangelo: sfogliando il calendario infatti è possibile trovare anche San Gabriele dell'Addolorata, che viene festeggiato il 27 febbraio.

Francesco Possenti (questo il suo vero nome) nacque ad Assisi nel 1838 e morì a soli 24 anni a Isola del Gran Sasso, prima di diventare sacerdote, ma dopo aver cambiato il proprio nome e dopo aver promosso il culto di Maria Addolorata.

Leggi anche: "Cosa visitare in Abruzzo"

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso