3 Luglio Lug 2018 1100 03 luglio 2018

Dove mangiare la fiorentina a Firenze

  • ...

Firenze, una città a dir poco completa che si rispecchia nelle infinite opere artistiche che attorniano la città, ma anche nelle proposte culinarie, non proprio di minore importanza.
In questa città si parla come si mangia: piatti grezzi e semplici, cucinati come nelle più antiche tradizioni, racchiudono una cultura storica che emerge in ogni piatto tipico.

Programmando un fuoriporta a Firenze, tra una visita alla Galleria degli Uffizi e una passeggiata al Giardino di Boboli, la fame può giocare brutti scherzi, e se non si hanno delle giuste dritte di riferimento, diventa difficile scegliere il ristorante adatto, soprattutto se non ci si vuole imbattere nei tristi menù turistici.

Leggi anche "Dove mangiare a Firenze"

La gastronomia fiorentina

Sono svariate le proposte culinarie della città: un ruolo particolarmente importante lo rivestono i secondi piatti, cavallo di battaglia della cucina fiorentina con la preparazione di carni alla griglia (bistecche, rosticciane, salsicce), carni in umido, come la trippa, la selvaggina (cervo, lepre, cinghiale) e affettati dal gusto deciso come finocchiona, prosciutto crudo dop e rigatino.
Altri piatti degni di nota sono i più semplici, risultato di ricette contadine grezze come la panzanella, la pappa al pomodoro e la ribollita, alternative ottime per i palati vegetariani.
Queste proposte si ritrovano in diversi ristoranti della città: che siano trattorie o ristoranti raffinati, i menù mantengono una tipica impronta locale con ricette tutte del posto, accompagnate da una vasta scelta di vini autoctoni.

Come riconoscere la vera bistecca alla fiorentina

Uno dei piatti principali che è possibile degustare nelle trattorie e nei vari ristoranti della città è la bistecca alla fiorentina, tipico taglio di carne di manzo tagliata alta dalla lombata di animali di razza Chianina, con il tipico osso a “t”.

Leggi anche "Come cucinare la fiorentina"

Non tutti i ristoranti del centro trattano la vera carne chianina e per essere certi di aver mangiato la famosa bistecca è necessario sapere le particolarità che contraddistinguono questo tipo di carne.

La Bistecca alla Fiorentina deve seguire queste caratteristiche:

  • Deve provenire da macellazione di bovini di razza chianina, ossia carne certificata dagli allevamenti di Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale e contrassegnata dal marchio IGP.
  • Il taglio deve essere non inferiore ai 5-6 cm, mentre il peso di ogni bistecca superiore al kilo.
  • La carne deve seguire un processo di frollatura, che la rende più morbida e gustosa, di almeno 15 giorni.
  • Nella fase di cottura, la bistecca deve essere preparata rigorosamente al sangue, come nella migliore tradizione toscana.

I ristoranti di Firenze dove mangiare la fiorentina

Dopo essere venuti a conoscenza delle massime sulla vera ed originale bistecca alla fiorentina, qui di seguito si segnalano alcuni ristoranti che trattano e cucinano la razza chianina, proprio come prevede il consorzio di tutela che garantisce l’origine e la salvaguardia di questa razza della Val di Chiana.

  • Ristorante Perseus: questo ristorante non lontano da Piazza della Libertà è una garanzia per gli stessi fiorentini del posto che scelgono la varietà di questo menu. Il locale è allegro e rustico, gli arredamenti sono tipici fiorentini e scelti con cura. La carne è la protagonista delle proposte culinarie ed un bancone di carne ad esposizione sarà una delle prime note ad effetto che sarà possibile ammirare. La fiorentina in questo locale si taglia come il burro e il sapore delle carni prelibate è deciso e corposo, insomma questa pietanza è qualcosa di unico e ordinarla tra le varie proposte del menu, sarà la scelta migliore da fare.
  • Trattoria dell’Oste: non lontano dalla stazione centrale di Firenze, questo ristorante è una “Chianineria” ossia un locale che tratta carne chianina riconosciuta dal Consorzio del Vitellone Bianco. Inutile dire che qui si trova la vera e originale bistecca alla fiorentina, specialità cucinata alla perfezione e che è possibile trovare anche nelle varietà dei menu di degustazione. Servizio veloce e camerieri attenti contornano l’atmosfera, condita sostanzialmente da un menù senza eguali.
  • Lungarno23: ristorante che prepara tantissime varianti con il solo uso della carne Chianina. Nel lungarno Torrigiani, questo ristorante propone le sue proposte rigorosamente a base di Chianina: hamburger, tartare, carpacci e addirittura sushi di chianina, è uno dei locali più consigliati se si vuole avere la certezza di assaggiare carne Chianina certificata con marchio I.G.P. il locale è molto curato e regala un'incantevole vista sull'Arno.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso