26 Marzo Mar 2018 1944 26 marzo 2018

Shoppati come funziona

  • ...

L’ultima trovata del mercato online per invogliare i consumatori è la proposta di domini e piattaforme in cui acquistare ogni genere di merce a prezzi veramente competitivi, con sconti che crescono in base alla capacità dell’utente di portare amici e far conoscere il servizio ad altre persone.

Tra i siti più promettenti c’è Shoppati, che ha aperto i battenti all’inizio dell’anno ma in poche settimane è già riuscito a diventare popolarissimo e il suo successo è in costante crescita.

La nascita di Shoppati

L’e-commerce Shoppati promette sconti molto vantaggiosi e nasce dal desiderio di proporre una valida alternativa ad altri progetti di successo, come ad esempio Girada. Questo nuovo negozio online è venuto alla luce dopo vari mesi di sviluppo e pianificazioni, a cui sono seguiti investimenti importanti.

Per migliorare e potenziare ulteriormente Shoppati, i suoi creatori hanno aperto le porte ad altri store con intenti simili, così oggi la gestione di Shoppati è nelle mani di una decina di imprenditori con esperienze e competenze diverse.

Il meccanismo di Shoppati

Tutti gli e-commerce attualmente attivi si basano o sul sistema delle fasce di prezzo o sulla compensazione globale. Nel primo caso i gruppi di ordine si fondano su fasce di prezzo e prodotti precisi, così i gruppi di utenti nascono in base alla somiglianza degli articoli acquistati; nel secondo caso gli ordini possono essere condivisi da chiunque e i gruppi d’acquisto che si generano comprendo gli utenti più diversi.

Studiando la situazione, Shoppati ha deciso di proporre l’innovativo metodo della compensazione di gruppo: a partire da fasce di prezzo piuttosto ampie, si genera un meccanismo di condivisione degli acquisti e di compensazione per cui alcuni prodotti possono essere compensati da articoli non necessariamente uguali, ma comunque rientranti nella stessa fascia di prezzo.

In questo modo è possibile formare gruppi che facilitano la velocità degli acquisti, evitando al tempo stesso un’eccessiva eterogeneità e un deterioramento della situazione all’interno dei gruppi stessi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso