3 Dicembre Dic 2018 1040 03 dicembre 2018

Differenze Amazon Echo e Echo Dot

  • ...

Per utilizzare Amazon Echo e Echo Dot bisogna aver già scaricato l'assistente digitale Alexa, a controllo vocale.

Leggi anche: Cos'è Alexa di Amazon

Amazon Echo e Echo Dot

Questi due speaker Smart sono la voce con la quale dialogare e controllare la casa, quindi dal leggere le news e accendere o spegnere le luci fino a gestire elettrodomestici e tanto altro ancora. Basta pronunciare "Alexa" per avviare per esempio la musica.

Leggi anche: Dal forno alla luce, casa sempre più smart con Alexa di Amazon

Sembra un salto nel futuro e nella domotica, ma il grande sito di e-commerce Amazon questa volta ha colpito nel segno.

Per saperne di più: Cosa collegare ad Alexa

Diversità e caratteristiche di amazon Echo e Echo Dot

Sia Amazon Echo che Echo Dot utilizzano gli stessi microfoni che captano la voce ovunque nella stanza, in effetti tra i due altoparlanti non ci sono notevoli diversità. Comunque sia, si possono intravedere ugualmente alcune differenze :

  • l'Echo Dot ha un diametro di 3 centimetri abbondanti mentre l'Echo di 14
  • il Dot è sicuramente il fratello minore dell'Echo ma ha dalla sua parte la caratteristica della portabilità
  • mentre l'Echo è di migliore qualità con uno speaker di elevata potenza e un processore Dolby dal basso fantastico e un suono pulito
  • entrambi hanno un jack per aggiungere un altro speaker se fosse necessario
  • il Dot è di colore grigio o sabbia, mentre l'Echo ha diversi colori fra i quali scegliere oltre a rifiniture in legno, tessuto, metallo; quindi nessun problema per adattarli all'arredamento di casa
  • il prezzo del Dot si aggira intorno ai 60 Euro invece quello dell'Echo è di 100 Euro circa

Alla fine, per iniziare l'esperienza Alexa forse è più indicato l'Echo Dot, ma per chi preferisce fin da subito un'esperienza a 360° il consiglio migliore è naturalmente Amazon Echo che potrà essere utilizzato anche in futuro quando l'assistente virtuale diventerà una piacevole abitudine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso