8 Maggio Mag 2018 1659 08 maggio 2018

Dov'è nato Massimo Troisi

  • ...

Massimo Troisi è stato un regista, sceneggiatore e attore italiano, ma prima di tutto un cabarettista tra i più amati dal pubblico italiano. Nella sua carriera ha collaborato con moltissimi nomi noti nel panorama nazionale e alcune scene dei suoi film sono entrate di diritto nella storia del nostro Paese. Considerato da tanti l’erede di Eduardo e Totò, è diventato famoso grazie ad uno stile capace di mettere insieme capacità espressiva e sensibilità, riuscendo ad interpretare efficacemente sia ruoli drammatici che comici.

Dov’è nato Troisi

Massimo Troisi è nato nel piccolo paese di San Giorgio a Cremano il 19 febbraio 1953. Troisi ha vissuto i primi anni della propria vita nella periferia napoletana, dapprima in una casa abitata da ben diciassette persone, poi in una residenza comune insieme ai nonni materni, ai genitori, agli altri cinque fratelli, e ad una coppia di zii con i loro cinque figli. Spesso l’attore ha ironizzato sulle proprie origini, ricordando che sin da piccolo è stato abituato a vivere con tanta gente intorno, tanto da provare una profonda solitudine non appena rimaneva anche solo in un piccolo gruppo.

La carriera di Troisi

Considerato oggi uno dei maggiori interpreti nel teatro e nel cinema italiani, Massimo Troisi ha mosso i suoi primi passi nel mondo della nuova comicità napoletana dei primi anni settanta, ottenendo nel settore il soprannome di “comico dei sentimenti”, ad evidenziare la sua spiccata capacità di immedesimarsi nei più disparati personaggi.

Il primo gruppo con cui Troisi si è lanciato è stato quello dei Saraceni, per poi conoscere il primo successo con La Smorfia, il trio fondato insieme a Enzo Decaro e Lello Arena. Grazie alla visibilità ottenuta l’attore napoletano è riuscito ad esordire anche nel cinema, fino ad ottenere col film Ricomincio da tre i primi successi come interprete e regista nel 1981.

A partire dagli anni ottanta si è dedicato quasi esclusivamente al cinema, prima di essere stroncato da un attacco cardiaco nel giugno del 1994. Proprio in quei giorni Troisi stava girando le ultime riprese del film che lo ha reso immortale, Il postino, per cui ha ottenuto le candidature all’Oscar come miglior attore e come miglior sceneggiatura non originale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso