3 Dicembre Dic 2018 1916 03 dicembre 2018

Quando va in onda l’amica geniale

  • ...

Dopo una lunga attesa, determinata anche da alcuni cambiamenti nel palinsesto a causa della sovrapposizione con altri programmi, l'attesissima serie televisiva L'amica geniale è andata in onda per la prima volta nella serata del 27 novembre. Gli ascolti hanno subito premiato la pellicola ispirata dal romanzo di Elena Ferrante e nelle prossime settimane i diversi episodi garantiranno tanti altri colpi di scena, che terranno i telespettatori incollati al teleschermo.

La programmazione de L'amica geniale

Gli episodi della miniserie di Rai 1 saranno otto, ma in ogni serata verranno mandati in onda due episodi, quindi la serie durerà quattro settimane, fino al 18 di dicembre. Viste le alte aspettative e i buoni risultati della prima puntata, Rai Fiction e Timvision, produttori insieme a HBO, hanno parlato della probabilità di una seconda serie o comunque di un seguito a questi primi 8 episodi, anticipando addirittura la possibilità di ben 24 episodi aggiuntivi.

La trama della serie

La storia è ambientata nella Napoli degli anni ‘50 e ha per protagoniste due bambine, Elena e Lila, entrambe molto promettenti a scuola. Giocando insieme e difendendosi a vicenda le due diventano amiche e un giorno, grazie ad una serie di occasioni fortunate, riescono a farsi dare dei soldi da don Achille e ad acquistare un libro estremamente famoso, con l'obiettivo di leggerlo insieme e imparare come scrivere un buon romanzo per diventare ricche.

Il tempo passa e, arrivate in quinta elementare, le due protagoniste devono fare i conti con la possibilità di proseguire i propri studi. Nonostante Elena e Lila siano le due studentesse più promettenti dell'intera scuola, le loro famiglie sono estremamente povere e non possono permettersi di far proseguire loro gli studi. Dopo una serie di litigi e riflessioni, Elena riesce a convincere il proprio padre a pagarle le scuole medie, mentre Lila non è altrettanto fortunata e si vede costretta a smettere di studiare una volta dato l'esame di scuola elementare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso