25 Maggio Mag 2018 1112 25 maggio 2018

Cosa fare a Pantelleria

  • ...

L'isola di Pantelleria è un'isola della Sicilia collocata a breve distanza dalle coste della Tunisia.
Chiamata la Perla Nera per via dei suoi crostoni di roccia scura, Pantelleria gode di un paesaggio tutto vulcanico caratterizzato da calette di pietra lavica, soffioni di vapore e crateri di vulcani spenti circondati da una fitta vegetazione mediterranea. Vi sono moltissime cose da fare a Pantelleria, partendo sicuramente dalla scoperta di alcuni siti caratteristici che richiamano i suoi fenomeni di vulcanesimo secondario.

Le sorgenti termali da non perdere

I Fenomeni di vulcanesimo secondario sono presenti in tutta l’isola e dimostrano il persistere dell’attività vulcanica sotto la roccia originando sorgenti di acqua calda che si incontrano con le acque del mare. Ecco che si scopre la natura più interessante di questo territorio: svariati fenomeni termali presenti sia lungo le coste, sia nelle varie zone verdi dell'isola che fanno dell'intero territorio un richiamo per il turismo wellness. Di seguito i siti da non perdere.

  • Lago specchio di Venere
    Bellissimo lago di acqua dolce nato da un cratere vulcanico e immerso nel verde lussureggiante, ideale per immergersi nelle acque calde sulfuree e cospargersi dei suoi fanghi che caratterizzano i fondali bassi sabbiosi. Entrata ad accesso libero con possibilità di camminare in tutto il perimetro del lago di circa 2km.
  • Terme di Nikà
    Tratto di scogliera meridionale dell’isola dove dalle insenature della costa rocciosa sgorgano delle sorgenti di acqua termale che possono raggiungere i 70°. Vi è la possibilità di raggiungerle sia via mare che via terra. La seconda opzione meno consigliata se non si hanno buone doti fisiche.
  • Bagno Asciutto o grotta di Benikula
    Nel cuore del Parco Nazionale dell’isola di Pantelleria, dopo aver percorso un sentiero recentemente riadattato, ci si trova in un’insenatura immersa nella vegetazione incontaminata. Questa grotta è conosciuta per i suoi particolari effetti benefici. All’interno infatti fuoriesce vapore acqueo a temperature di circa 50° creando una sauna naturale a disposizione dei visitatori.

Altre cose da fare a Pantelleria

Pantelleria è un’isola che non risente dell’intensivo sfruttamento turistico, anche duranti i mesi più caldi è possibili girare l’isola comodamente, visitando le principali attrazioni incorniciate dalla macchia mediterranea, tipica vegetazione del territorio.

Nuotate in acque cristalline, lunghe passeggiate tra flora e fauna locale, ammirare le varie specie di uccelli praticando bird watching… sono innumerevoli le cose da fare a Pantelleria, partendo proprio dalla visita delle principali attrazioni e dalla scoperta dei sapori tipici locali. Si consiglia una tappa nella zona est di Cala Levante dove è presente un arco a forma di proboscide simbolo dell’isola chiamato Arco dell’Elefante.

Altra meraviglia di Pantelleria è la Balata dei Turchi, tratto di costa che si trova a sud est dell’isola molto famosa per i colori unici dei suoi fondali. Infine si consiglia un’escursione tra la natura della Montagna Grande, rilievo montuoso di oltre 800 s.l.m. dove si possono godere i colori dei tramonti africani e un panorama unico dell’isola.

Tour gastronomici

Altra cosa da provare a Pantelleria è la grande proposta enogastronomica. Nelle aziende agricole e vinicole locali si possono scoprire gusti unici, tutti patrimonio dell’Unesco, come il passito, lo zibibbo e il moscato di Pantelleria. I tour enogastronomici sono svariati, con possibilità di visitare bellissime location sul mare e cenare all’aperto tra gli scorci di un tramonto. Super consigliata la Cantina Minardi e l’azienda vinicola di Donnafugata, con percorsi tra i vigneti e guide personalizzate che fanno conoscere i sapori del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso