29 Maggio Mag 2018 1444 29 maggio 2018

Cosa fare a Formentera

  • ...

Formentera è una delle mete più amate dai turisti italiani.
La più piccola dell'arcipelago delle Isole Baleari, si trova direttamente a sud della sorella Ibiza e vanta di un paesaggio unico che richiama i tipici colori dei Caraibi.
Scegliere questa meta, significa cercare una vacanza all'insegna della tranquillità e del relax, con possibilità di fare moltissime attività ed escursioni per non perdere le migliori bellezze dell'isola. Formentera è raggiungibile solo attraverso via mare, ma una volta giunti, vi è la possibilità di girare per i suoi luoghi principali molto facilmente, grazie all'assenza di rilievi montuosi che semplificano i collegamenti e offrono una facile accessibilità da nord a sud.

Leggi anche "Come arrivare a Formentera in aereo"

Cosa fare a Formentera

Visitare le spiagge più belle

Formentera è famosa per le sue bellissime coste. In diversi punti dell'isola, soprattutto verso la costa del levante, è possibile godere di paesaggi incontaminati e protetti, con spiagge di arena bianca e mare che assume tutte le tonalità dell'azzurro.

A nord, non molto lontana dal porto de La Savina, si può trovare una penisola che occupa una lingua stretta di terra con le spiagge più famose dell'isola, Ses Illetes e Playa Llevante, contigue l'una all'altra e assolutamente da visitare se ci si vuole imbattere nella lussuosa vita mondana di vip camuffati da turisti.

Altra bellezza da non perdere è il vicino isolotto Espalmador, molto famoso per la possibilità di immergersi in delle vasche di fanghi sciacquandosi poi nelle acque trasparenti che lo circondano.

Consigliata anche la zona sud dell'isola, molto meno affollata e più caratteristica: si parla del tratto di costa tra Es Mjgiorn ed Es Calò come le spiagge di Es Arenas e Calò des Morts lontane da yatch e confusione estiva. Questo tratto della costa sud è caratterizzato da lunghe spiagge che si alternano a calette e grotte insidiose assolutamente da visitare.

Optare per un itinerario in bicicletta.

Scegliere tra uno dei 32 itinerari ciclopedonali sarà una delle scelte più azzeccate se si vuole godere di tutta la varietà del territorio.

Da non perdere il tratto ciclabile La Savina – Ses Illetes che fa conoscere i colori rosei delle saline al tramonto, i vecchi mulini a vento in mezzo alle campagne, i laghi di acqua dolce vicino alle coste e una serie di costruzioni storiche che simboleggiano il territorio diversificato dell'isola.

Scegliere il mezzo della bicicletta significa evitare altri mezzi inquinanti e rumorosi come le moto e i motorini, ultima piaga dell'isola che deve essere quanto più evitata per preservare i paesaggi vergini di questa perla del mediterraneo.

Programmare una visita a San Francesc Xavier

Questa antica cittadina è il capoluogo di Formentera ed è il centro urbano maggiormente abitato. San Francesc è noto per i mercatini hippy, per le varietà dei negozi tipici e per la bellissima chiesa cristiana che è il simbolo della città. Visitare questa città potrebbe essere la scelta adatta per passare una sera piacevole tra le varie proposte culinarie e lo shopping.

Se invece si vuole optare per una visita giornaliera, di particolare interesse è il Museo Etnografico che esprime la forte testimonianza della vita contadina dell'isola.

Visitare i fari e le torri di vedetta

Altro interessante itinerario è andare alla scoperta dei fari di Formentera che sono ubicati agli estremi dell'isola. Di particolare attrazione il Far de la Mola conosciuto per aver ispirato Jule Verne la stesura del romanzo "Le avventure di Ettore Servadac”.

Altre costruzioni caratteristiche sono le torri di vedetta che venivano utilizzate dalla popolazione locale per avvistare i nemici e difendersi dagli attacchi pirati; si trovano in diversi punti dell'isola esono tute ubicate sulle scogliere. famosa la Torre Sa Gavina, testimonianza di difesa eretta a partire dal XVIII sec.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso