24 Luglio Lug 2018 1047 24 luglio 2018

Dove mangiare a Napoli

  • ...

La cucina di Napoli non è sinonimo soltanto di pizza, ma è forte di una lunghissima tradizione culinaria fatta di sapori semplici e carichi di gusto. Una gastronomia diventata celebre in tutto il mondo, fra piatti di mare e di terra, preparati con ingredienti genuini e lavorati con passione. Ricette contemporanee che affondano le radici in un passato ricco di storia e frutto dell’influsso di varie civiltà, fra cui greci, romani, francesi e spagnoli.

Leggi anche "Dove mangiare a napoli economico"

I prodotti principali

La cucina attuale di Napoli e della Campania ha un’enorme varietà di piatti, che utilizzano pochi ingredienti principali, tipici del territorio. Tra questi il pomodoro, i diversi prodotti caseari, le verdure caratteristiche (come i friarielli), ma anche il pesce del Tirreno, le carni, i salumi e un’ampia selezione di prodotti da forno, tra cui il pane e i dolci della tradizione. Senza dimenticare il culto del caffè.

Leggi anche "Cosa mangiare a napoli"

Dove mangiare a Napoli

Una gastronomia semplice e autentica, ricca di sapore e genuina, che bada più alla sostanza che alla forma, dove il profumo della cucina della nonna vince su tutto. Vivande squisite condite con la proverbiale simpatia, che però può confondere, soprattutto un turista poco abituato a districarsi nei meandri di un’offerta così ampia di prezzi e qualità.

La scelta migliore sono le trattorie, dove si può trovare il giusto mix fra sapore, costi adeguati, ospitalità senza uguali e panorami affascinanti.

Voglia di dolce

I locali dove gustare buon cibo a Napoli sono infiniti, tra ristoranti, pizzerie, pub, friggitorie, taverne e trattorie. Ma se dopo pranzo la voglia di un babà o di una sfogliatella è irresistibile, una sosta in una delle tante pasticcerie è d’obbligo. Magari accompagnati da una fumante tazzina di caffè.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso