24 Luglio Lug 2018 0756 24 luglio 2018

Islanda quando andare

  • ...

L’Islanda è un paese noto per il suo ricco patrimonio naturalistico di geyser, ghiacciai e natura incontaminata e di un verde brillante, che incanta chiunque. È l’isola più settentrionale dell’Europa, e si trova al di sotto del Circolo Polare Artico ed è la più vicina alla Groenlandia, fattori che influenzano il clima del paese di tipo oceanico.

Il clima in Islanda

Il clima islandese è caratterizzato da estati abbastanza brevi e fresche con temperature massime di 10°C, ed inverni lunghi ma non eccessivamente freddi come erroneamente si può pensare; le precipitazioni sono frequenti anche in estate e si può essere sorpresi da un momento all’altro da un acquazzone.

A causa dell’imprevedibilità del tempo in Islanda, infatti, è consigliato munirsi sempre di una giacca da pioggia e abiti un po’ pesanti anche in estate, perché le temperature si mantengono comunque fresche nelle ore serali e soprattutto notturne.

Quando andare nella terra islandese

Il periodo ideale per andare in vacanza in Islanda e godersi al meglio le sue attrazioni, è l’arco di tempo tra la metà di maggio e il mese di agosto, ovvero il periodo che risulta essere il più caldo. Inoltre, in questi mesi si avrà la possibilità di assistere allo spettacolo delle notti bianche, ovvero il periodo in cui il sole non scende mai sotto l’orizzonte e si intravedono sempre le luci del tramonto.

Gli inverni, come già detto sono più freddi ed è anche il periodo in cui la luce del giorno dura solo 5 ore, ma è l’unico momento in cui è possibile ammirare il magnifico spettacolo dell’aurora boreale, che ogni anno attirano numerosi turisti chiamati da questo fascino irresistibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso