Il tramonto del castrismo

Con l'addio di Raul termina (per ora) la "dinastia". Il nuovo leader di Cuba è Diaz-Canel. Mezzo secolo di scatti.

Dopo il matrimonio con Mirta Diaz Balart, nel 1948, Fidel Castro entrò in parlamento. Le elezioni, però, furono annullate dal colpo di Stato del generale Fulgencio Batista. Il futuro leader cubano, con il Partito ortodosso, si oppose al potere del militare e il 26 luglio 1953 fu arrestato con 150 compagni. Condannato a 15 anni di prigione, venne liberato nel 1955 grazie a un'amnistia di Batista.