Gli scarponi di Neil Armstrong e la teoria del complotto lunare

I dietrologi vogliono smontare l'impresa dell'Apollo 11. Le impronte lasciate sul nostro satellite dagli astronauti non sarebbero compatibili con le suole degli stivali indossati. Ma la Nasa smentisce. Ecco perché.

Il 20 luglio 1969 Neil Alden Armstrong mise piede sulla luna pronunciando una frase rimasta nella storia: «Un piccolo passo per l’uomo, un grande passo per l’umanità». Quel giorno l'astronauta statunitense impresse la prima impronta umana sul satellite.