L'insostenibile passione dei politici per il cibo

Salvini re del Food porn, tra pizze e uova al tegamino, contagia pure Di Maio. Ma da Berlusconi a Di Battista, passando per Raggi e Meloni, sui social è un tripudio di piatti. Più o meno riusciti.

Quando si dice parlare alla pancia del Paese. L'ultimo a cedere alla tentazione di postare su Instagram il frugale pasto è stato Luigi Di Maio, emulando il collega vicepremier Matteo Salvini che, tra una diretta dai tetti romani e un affondo ai palazzi di Bruxelles, non perde occasione per immortalare pranzi, cene e spuntini. Il più delle volte suscitando reazioni tra il divertito e il disgustato per l'aspetto poco rassicurante dei piatti. Ma nessuno dei politici italiani, da Berlusconi a Di Battista, da Raggi a Meloni, sfugge all'obbligo "post prandiale". E sulle pagine di ministri e parlamentari impazzano pasta, pizza e panini.