Le peggiori prime pagine di Libero

L'11 gennaio il quotidiano ha sollevato un polverone col titolo "Comandano i terroni". Ma è solo l'ultimo di una lunga serie.

La prima pagina di Libero dell'11 gennaio 2019, "Comandano i terroni", ha scatenato la polemica politica e non solo. Si tratta solo dell'ultima sparata del quotidiano diretto da Vittorio Feltri. Il quale ha raccontato nel suo libro "Il Borghese" come i suoi "maestri" insistessero sull'importanza della titolazione. Indro Montanelli, racconta il giornalista bergamasco, gli diceva: «Quando fai un giornale, devi sempre tenere presente che alla gente non interessano gli spiccioli della politica, per cui devi fare due articoli di fondo alternati, di cui uno contro un personaggio politico importante, e il titolo deve essere Testa di cazzo. Se invece fai un pezzo sull'Italia, il titolo deve essere Paese di merda. Questa è la tecnica migliore». Mentre l'elzevirista del Corriere della Sera e direttore del Giorno Gaetano Afeltra consigliava «Vittorio, ricordati sempre la regola delle quattro s: soldi, salute, sesso e sangue. E infine uno schizzo di merda qua e uno là».