Il genocidio del Ruanda 25 anni fa

Il 6 aprile del 1994, l'aereo del presidente Habyarimana fu abbattuto da estremisti del suo partito. La morte fu il pretesto per scatenare un massacro che uccise 800 mila persone in 100 giorni.

Era il 6 aprile del 1994, quando l'aereo dell'allora presidente in carica, Juvenal Habyarimana fu abbattuto a Kigali da alcuni estremisti del suo stesso partito (nella foto alcuni resti).