26 Giugno Giu 2018 1035 26 giugno 2018

Cos’è il lampredotto

  • ...

Il lampredotto è un piatto tipico di Firenze, il suo ingrediente principale è uno dei 4 stomaci dei bovini l’Abomaso.

Potrebbe interessarti " Firenze sospesa tra passato e presente"

Storia dell’origine del lampredotto

Le radici sul piatto fiorentino, risalgono al secolo scorso, quando nel fiume Arno, era possibile pescare la lampreda, un pesce di acqua dolce molto amato dai nobili. Il costo dei pesci era molto alto, ed i poveri per saziare la fame, compravano dai macellai situati sulle sponde del fiume i ritagli di carne di manzo bolliti a basso prezzo.

Le parti vendute erano principalmente lo stomaco del manzo l’abomaso, di cui forma ricorda il pesce lampreda, da cui prende il nome lampredotto.

Ricetta per fare il lampredotto

La ricetta per fare il lampredotto, è molto facile e prevede l’utilizzo di: 1 lampredotto intero pulito, 1 cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano, 2 pomodori, 4 panini toscani, sale e pepe, prezzemolo e 3 l di acqua.

Dopo aver affettato a metà la verdura metterla in una padella con l’acqua per creare così il brodo vegetale. Salare il brodo e mettere il lampredotto. Abbassare la fiamma e mettere il coperchio per fare cuocere per 1 ora circa.

Quando sarà quasi pronta la carne, fare scaldare su una piastra i panini. A cottura terminata, togliere il lampredotto dal brodo e tagliarlo a pezzi piccoli con un coltello. Mettere la carne nei panini e con un mestolo bagnare la parte superiore con un po’ di brodo.

A piacere i panini possono essere accompagnati con la classica salsa verde.

Leggi anche "Dove mangiare a Firenze"

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso