20 Luglio Lug 2018 1442 20 luglio 2018

Come capire quando un gatto sta male

  • ...

Il gatto è un animale molto associale, che tende a stare in disparte, perciò è molto complicato capire quando sta male.

Potrebbe interessarti la guida:"Perchè i gatti fanno la pasta"

Sintomi del gatto quando non sta bene

Per capire quando il gatto non sta bene, la prima cosa, è osservarlo con cura. Se il suo pelo è sporco, è opaco o è arruffato sta ad indicare che non si lecca da qualche giorno, potrebbe non stare bene.

Leggi anche:"Perchè i gatti leccano"

Un gatto che non è in forma ha problemi di movimento, barcolla, è dimagrito, ha la pancia un po’ gonfia, dorme più del solito ed è abbattuto.

Controllare urina e feci

Se il gatto sta male potrebbe avere diarrea, fa le feci fuori dalla lettiera e lascia una scia di pipì sul pavimento.

Non mangia

I gatti sono animali molto golosi, che tendono a mangiare molto. Quando il micio non sta bene e lascia tutto il cibo nella ciotola potrebbe essere un campanello d’allarme per indicare che sta male.

Beve molto

I gatti in generale, tendono a bere poco, perciò se ha molta sete e beve tanto potrebbe non stare bene.

Prestare attenzione alle fusa

Quando il micio non sta bene, potrebbe cercare al padrone il suo stato di malessere, facendo fusa forti mescolandole con dei miagolii acuti.

Sentire l’alito del gatto

Se l’alito del gatto puzza potrebbe indicare che ha problemi ai reni.

Febbre

Oltre a misurare via anale la febbre al gatto, occorre sentire se il suo naso è umido, perché se è secco e caldo potrebbe non essere in forma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso