3 Dicembre Dic 2017 1219 03 dicembre 2017

Quali sono gli articoli partitivi

  • ...

La grammatica italiana è ricca di regole che rendono lo scritto e il parlato eleganti e raffinati, ma che, spesso, creano freintendimenti: ciò che si impara a scuola viene spesso dimenticato e non si riesce a dare un nome ai termini che vengono utilizzati centinaia di volte quotidianamente.

Ecco nel dettaglio le informazioni relative agli articoli partitivi, usati continuamente durante qualsiasi tipo di conversazione.

Gli articoli partitivi: quali sono?

L'articolo partitivo è formato dalla preposizione di e dall'articolo determinativo e indica una parte ben determinata di un tutto più grande. Gli articoli partitivi maschili sono del (singolare e formato da di e il), dei (plurale, formato da di e i); dello (singolare e formato da di e lo) e degli (plurale, formato da di e gli); dell' (singolare e formato da di e l') e degli (plurale e formato da di e gli).

Gli articoli partitivi femminili sono: della (singolare e formato da di e la) e delle (plurale e formato da di e le); dell' (singolare e formato da di e l') e delle (plurale e formato da di e le).

Gli articoli partitivi: come utilizzarli

Gli articoli partitivi al singolare indicano una certa quantità di qualcosa: un po' di (" vorrel dello zucchero nel caffè"9; al plurale l'articolo partitivo indica una parte rispetto a tutto, un certo numero di: alcuni, qualche ("vorrei delle matite"). Del e degli vengono utilizzati davanti ai nomi che iniziano con una consonante ("del gelato"); dello e degli si usano davanti ai nomi che iniziano con z, s, x, y, ps, gn e pn; dell' e degli si usano davanti a nomi che iniziano con la vocale.

Della e delle vengono utilizzate davanti ai nomi che iniziano con una consonante; dell' e delle si usano davanti ai nomi che iniziano con la vocale. L'articolo partitivo al plurale si usa anche per formare il plurale dell'articolo indeterminativo: "un ragazzo" al plurale diventa "dei ragazzi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso