6 Dicembre Dic 2018 1027 06 dicembre 2018

Spqr cosa significa

  • ...

L’acronimo Spqr risale ai tempi degli antichi romani, ma qualcuno dice che potrebbero averlo inventato per primi i Sabini come intimidazione per i nemici.

Sabinis Populis Quis Resistet” ("Chi potrà resistere alle genti Sabine") è considerata solo una delle molteplici interpretazioni arrivate fino ai giorni nostri.

Cosa significa Spqr

Anche se potrebbe essere considerata solo una delle tante frasi per tatuaggi in latino, il suo significato rimanda a un importante momento della storia romana. Un’epoca in cui il Senato e il Popolo rappresentavano i due pilastri della società e della vita dell’Impero romano. Sciogliendo l’acronimo, infatti, si può leggere: “Senatus Populusque Romanus” che vuol dire "Il Senato e il Popolo Romano".

Tradizionalmente lo si trovava in ogni iscrizione ufficiale a lettere d’oro su sfondo rosso, per questo motivo oggi lo si ritrova come simbolo del Comune di Roma.

Altre interpretazioni

Insieme a quali sono nomi sette colli di Roma o quelli dei sette re, cosa significa Spqr è una delle più frequenti. Si tratta di una delle tracce tangibili che ci autorizzano a domandarsi addirittura quali antiche strade romane sono tuttora esistenti. Tuttavia, l’acronimo non è sfuggito a tutta una serie di rivisitazioni legate al periodo storico in cui veniva ripreso come quelle proposte dalla Chiesa tra cui “San Pietro Riposa a Roma".

Più di recente Spqr è stata oggetto di reinterpretazione in chiave comica grazie al personaggio dei fumetti Obelix e dell'attore Massimo Boldi nel film Spqr 2000 e 1/2 anni fa. Si sono divertiti a citarla rispettivamente con un: “Sono Pazzi Questi Romani” e “Sono Porci Questi Romani”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso