12 Dicembre Dic 2018 1514 12 dicembre 2018

Chi ha costruito la Torre di Pisa

  • ...

Pisa cosa vedere? Di sicuro una delle attrazioni principali della Toscana: la Torre di Pisa. La sua famigerata pendenza l’ha resa un monumento conosciuto in tutto il mondo e gli architetti che se ne sono occupati sono stati molteplici.

La pericolosa inclinazione ha anche portato a una lunghissima interruzione dei lavori nonché a forti critiche da parte del noto storico dell'arte e artista Giorgio Vasari, attivo a Firenze.

Leggi anche: "I musei da visitare a Firenze"

Il progetto della Torre di Pisa

Il progetto della Torre di Pisa, inizialmente attribuito a Giorgio Vasari già padre della Galleria degli Uffizi, pare sia da assegnare all’architetto Diotisalvi che era al lavoro sul vicino Battistero. Bonanno Pisano fu poi l’architetto incaricato di costruire concretamente la torre.

Vasari gli diede dell’incompetente soprattutto alla luce del fatto che, terminati i primi due piani, dovette interrompere i lavori sul cominciare del terzo.

Abbandonò il progetto dopo essersi accorto che l’edificio, a causa di un terreno inadatto, mostrava una pericolosa pendenza. I lavori furono ripresi un centinaio di anni dopo da Giovanni di Simone che edificò altri tre piani. Nell’Ottocento, con Alessandro Gherardesca, cominciarono i lavori di restauro per intervenire sull’instabilità e sull’inclinazione.

Leggi anche: “Perché la Torre di Pisa pende

Le conseguenze di una torre pendente

Il termine dei lavori si può sancire tra il 2008 e il 2011 quando sono finiti i restauri ed è stata raggiunta una stabilità costante, nonché una riduzione sensibile, della pendenza: inizialmente di 5,5°, oggi è arrivata a 3,97°. Sono stati fatti diversi interventi per arrivare a questo risultato, ma alcuni furono inizialmente disastrosi.

Alessandro Gherardesca, ad esempio, compreso che il problema dell’instabilità derivasse dalla presenza di acqua nel terreno sottostante la torre decise di aspirarla per liberare il primo piano parzialmente affondato. Le conseguenze furono peggiori e si dovettero aspettare ulteriori interventi, tra cui l’ultimo risolutivo per la stabilità da parte di tre docenti di ingegneria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso