24 Maggio Mag 2018 1600 24 maggio 2018

Come fare il risotto con gli asparagi

  • ...

Gli asparagi possiedono diverse proprietà benefiche per l’organismo e si prestano molto bene per la realizzazione di ricette tipiche della fresca stagione primaverile. Tra le ultime notizie diffuse da Confagricoltura si parla di un attento lavoro di selezione delle piante di asparago per migliorarne e aumentarne la produzione provando a soddisfare le richieste di un mercato sempre più esigente. In base a dove crescono gli asparagi si possono riconoscere tre varietà principali: bianchi, verdi e selvatici.

Leggi qui: "Asparagi selvatici come cucinarli"

Preparazione degli asparagi

Per cucinare questo risotto bisogna partire dalla materia prima: gli asparagi. Le prime due domande che vengono alla mente sono: come pulire gli asparagi e come cucinare gli asparagi. Sono domande preziose perché, contrariamente a quanto si pensa, se trattati e cucinati in modo corretto il risultato finale sarà di gran gusto.

  • La pulizia

Gli asparagi si caratterizzano per una parte legnosa, il gambo, e una più tenera, la punta. Il primo passaggio consiste nel tagliare la parte più dura e raschiare il gambo fino a giungere alla parte un pochino più tenera. Le punte vanno tagliate di netto e tenute da parte.

  • La cottura

In questa fase i gambi e le punte saranno trattati in maniera diversa. I primi andranno legati con uno spago da cucina e immersi in una pentola con acqua fredda. Sopra la stessa andrà depositato un cestello per la cottura a vapore o uno scolapasta in cui depositare le punte. I gambi dovranno cuocere per 10-15 minuti. Dopo 5 minuti dall’inizio della cottura le punte andranno controllate e, se tenere, tolte e messe da parte.
A questo punto andranno ripresi i gambi e: frullata la parte più dura con 2 o 3 cucchiai di acqua; tagliata a pezzetti di qualche centimetro la parte più morbida.

Unire gli asparagi al risotto


Completata la cottura dell’ingrediente principale, si può procedere con la preparazione del risotto vero e proprio (leggi anche: “Come fare il risotto”). Dopo aver sfumato con il vino bianco il riso appena tostato, si aggiungerà la crema di asparagi ottenuta dalle parti più dure dei gambi. Si procederà con i primi mestoli di brodo caldo e dopo circa 10 minuti si aggiungeranno i pezzetti di gambo più teneri. Quando il risotto è giunto a cottura sarà il momento di unire le punte. Per un gusto ancora più intenso si può mescolare parte del brodo con l’acqua di cottura degli asparagi. Unica accortezza sul formaggio per mantecare: da preferire quelli a breve stagionatura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso