24 Agosto Ago 2018 1546 24 agosto 2018

Come tornare al colore naturale dopo henné

  • ...

Soddisfatti di un periodo della propria vita in cui si sono sfoggiati luminosi capelli più o meno scuri con riflessi rosso ramati, ora è tempo di tornare al proprio colore naturale.

Tuttavia, l’effetto di una tintura con l’henné non è così semplice da dimenticare perché la sua natura di colorante davvero permanente lo rende difficile da rimuovere in tempi brevi.

Leggi anche: “Come scurire i capelli

Ritorno al colore naturale: fasi preliminari

Tra i metodi naturali più diffusi come alternativa alle tinture permanenti tradizionali si rivela un prodotto molto efficace per chi desidera scurire i capelli e ottenere fascinosi riflessi rossi. La sua efficacia si ritrova anche sulla tenuta che lo rende durevole, ma anche difficile da togliere.

Se si vuole quindi tornare ai propri toni naturali è bene prima far scaricare bene tutto il colore. Per agevolare il processo si possono fare impacchi di olio oppure con yogurt intero.

In ogni caso è sconsigliato intervenire con una nuova tintura di transizione (senza ammoniaca) affine al colore naturale prima di un mese dal trattamento dei capelli con l’henné.

Leggi anche: “Come si fa l’henné ai capelli

L’intervento del parrucchiere

Per tornare al proprio colore naturale un trattamento specifico c’è e consiste nel lavaggio decapante. Affine alla decolorazione per l’uso di prodotti che contengono una percentuale di acqua ossigenata, il decapaggio consiste in un processo chimico che interviene sui capelli già trattati per rimuovere la tintura dal capello e riportarlo allo stato originario.

Per avere maggiori garanzie sui risultati del trattamento e liberare al meglio i capelli dall’henné è preferibile rivolgersi a un parrucchiere.

Leggi anche: “Quante ore tenere henne

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso