11 Settembre Set 2018 0940 11 settembre 2018

Quali sono i vini bianchi secchi

  • ...

Comporre una lista di vini bianchi secchi è particolarmente arduo: sono numerosissime le tipologie, tanto italiane quanto francesi.

Certamente uno dei più conosciuti è lo Chardonnay, un’uva francese estremamente rinomata e raffinata. L’Italia centrale è sede del Grechetto. Altra tipologia di vini bianchi secchi è rappresentata dai Prosecchi.

Leggi anche Quali sono i vini aromatici​

Vini bianchi secchi: come vengono prodotti?

Come suggerisce il loro stesso nome, i vini bianchi secchi vengono prodotti dalla spremitura e dalla fermentazione di uva bianca. Ma non solo: talora vengono usate anche uve rosse vinificate in bianche.

Il processo di realizzazione di un vino bianco secco è molto più delicato rispetto al vino rosso, a partire dalla spremitura. Essa avviene in modo dolce e mira a estrarre la sola polpa e non la parte esterna della buccia.

Il vino bianco secco può essere inoltre fermo, spumantizzato, dove la frizzantezza è data dalla giusta acidità in grado di sviluppare le tipiche bollicine, oppure dolce (questo considerato di qualità inferiore rispetto ai primi due anche per la scarsa abbinabilità: quasi esclusivamente con i prodotti da pasticceria).

Ma cosa s’intende per vino bianco secco. Esso non è altro che un vino bianco quasi privo di zucchero. Generalmente il tasso di zucchero presente è meno di 4 g/l ed è proprio questa caratteristica a renderne difficile la realizzazione. Il risultato viene ottenuto grazie alla giusta calibrazione di acidità ed alcool.

Leggi anche Come si fa il vino​

Vini bianchi secchi: migliori utilizzi

In base all’uva usata per la sua realizzazione, il vino bianco secco può esprimere al meglio le proprie qualità se abbinato a precisi alimenti.

Il vino bianco secco prodotto con uva bianca viene largamente usato in accompagnamento a secondi piatti a base di pesce, di uova, primi di pesce o a base di verdure; Il vino bianco secco prodotto con uva rossa è invece più adatto a pietanze a base di carni bianche quali agnello, pollame, coniglio o capretto.

Il vino bianco secco offre ottimi risultati anche in cottura dove viene usato per sfumare le pietanze.

Leggi anche Perchè si agita il vino

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso