25 Settembre Set 2018 1232 25 settembre 2018

Come sverniciare un mobile

  • ...

Per restaurare un mobile di legno, o dargli una nuova veste, si comincia con il processo di sverniciatura. Se si tratta di un pezzo antico o di valore meglio lasciarlo in mano agli esperti, ma se ci si vuole mettere all’opera in prima persona anzitutto la sicurezza.

L’esposizione agli agenti chimici dei prodotti per sverniciare può essere pericoloso. Per questo motivo il Ministero della Salute ha messo a disposizione una guida contro gli infortuni casalinghi.

Leggi anche:Come restaurare un mobile

Cosa serve per sverniciare un mobile

Gli strumenti di base per sverniciare un mobile sono:

  • Un mobile di legno;
  • Uno sverniciatore in gel perché non cola ed è pratico da usare su superfici verticali;
  • Una spatola per rimuovere gli strati di vernice;
  • Acquaragia o diluente nitro;
  • Matassine di lana d’acciaio per levigare il mobile;
  • Teli per proteggere il luogo di lavoro;
  • Scotch di carta per proteggere le parti metalliche che non si è riusciti a smontare;

Leggi anche:Come sverniciare il legno con la soda caustica

Sicurezza durante la sverniciatura

I dispositivi di protezione indispensabili durante le operazioni di sverniciatura sono:

  • Occhiali;
  • Guanti di lattice che consentono una buona manualità;
  • Mascherine;
  • Abbigliamento a maniche lunghe per proteggere la pelle.

Come si svernicia un mobile

Prima di cominciare a lavorare sul mobile, assicurarsi che le operazioni si svolgano in luoghi adatti: stanze ben areate o con finestre per evitare concentrazioni di esalazioni chimiche dello sverniciatore. Tanto meglio se si può lavorare all’aperto, durante stagioni fresche come primavera o autunno, non sotto il sole.

La prima operazione consiste nel passare strati consistenti di sverniciatore che dopo qualche minuto provocherà l’arricciamento della vernice facilitandone la rimozione con la spatola nel senso del legno.

Utilizzare la lana d’acciaio per rimuovere gli ultimi residui e levigare il mobile. Insistere con altre passate di sverniciatore nei punti dove la pittura è più resistente.

Infine, procedere con la pulizia del mobile con una spugna e acquaragia per preparare il mobile a successivi trattamenti antitarlo e colore.

Leggi anche:Come verniciare un mobile

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso