19 Novembre Nov 2018 0948 19 novembre 2018

Come colorare le sopracciglia

  • ...

Come ogni quadro che si rispetti, anche le sopracciglia hanno bisogno di essere valorizzate. Non solo attraverso la definizione, ma anche attraverso il colore.

Uno dei segreti su come ingrandire gli occhi, infatti, risiede anche nell’usare tonalità che mettano in risalto l’intensità naturale dello sguardo. Come fare? Usando tinte per sopracciglia, matite o l’henné.

Leggi anche: “Come avere sopracciglia perfette

Colorare le sopracciglia con la matita

La matita per le sopracciglia è uno degli strumenti più semplici per chi è alle prime armi con il trucco e desidera intervenire sul colore. Il risultato è temporaneo, è possibile correggere l’opera con semplice latte detergente o struccante viso e, proprio come un’artista, con diverse matite si possono ricreare sfumature per raggiungere la tonalità desiderata. È consigliabile scegliere il colore della matita in base a quello dei capelli o di un tono più scuro. Disegnando pelo per pelo, l’arco sopraccigliare non solo sarà colorato, ma anche naturale e curato.

Leggi anche: “Come disegnare le sopracciglia

Colorazioni semi-permanenti

Chi ha la mano più esperta potrà osare con prodotti semi-permanenti quali la tinta o l’henné. Nel primo caso è bene accertarsi che si tratti di un prodotto specifico, o al massimo per la barba da uomo, e non di una tintura per capelli perché troppo aggressiva per la pelle del viso. Inoltre, è bene testarla per scongiurare il pericolo di reazioni allergiche.

Come sostiene il Ministero della Salute nell'opuscolo “Belli sì, ma senza sorprese”, prima di applicare questi prodotti è bene fare attenzione e ricordarsi di:

  • Effettuare la pulizia del viso con sapone neutro;
  • Applicare vaselina o crema che protegga la parte circostante le sopracciglia;
  • Non procedere con la colorazione se è stata fatta una depilazione poco prima;
  • Rispettare i tempi di posa e ripulire immediatamente gli eccessi di prodotto;
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso