4 Gennaio Gen 2019 1717 04 gennaio 2019

Come fumare la pipa

  • ...

La pipa è un oggetto ricco di fascino che attrae molte persone: certo non è semplice usarla e per questo servono alcuni accorgimenti per i neofiti.

Leggi anche: Come fumare un sigaro

Scegliere la pipa

Prima di capire come si fuma la pipa è bene scegliere la pipa giusta. Questa dev’essere nuova e preferibilmente dritta: billiard, canadese, lovat, lubermann, ecc…

Meglio scegliere una pipa con un fornello medio di 19/20 mm. e una profondità di 30/40 mm. La lunghezza totale dello strumento dovrà essere di circa 15 cm.

Scegliere il tabacco

Se si è alle prime armi con il fumo della pipa è sconsigliato scegliere tabacchi fortemente aromatizzati. Meglio optare per il trinciato Comune che è meno aggressivo sulla lingua e facile da gestire.

Riempire quindi il fornello della pipa piano, pressando bene il tabacco. Una volta riempito provare a tirare senza accendere: se si riesce a sentire aria che filtra aggiungere ancora del tabacco e pressare bene.

Caricata la pipa si deve accendere il tabacco: meglio usare un semplice accendino e distribuire bene la fiamma su tutta la superficie del tabacco tirando in modo tranquillo.

Leggi anche: Come umidificare il tabacco

Fumare la pipa

Importante è, una volta accesa la pipa, aspirare adagio e con boccate corte. Il fornello non dovrà surriscaldarsi perciò l’aspirazione dovrà essere lenta e ritmata: non si sta fumando una sigaretta! Mentre si aspira si dovrà comprimere la brace con il curapipe: più il tabacco è secco più deve essere compresso e viceversa.

Se non si fuma tutto il tabacco è necessario svuotare la pipa e pulirla dalla cenere in modo da evitare di bruciarla. Dopo averla svuotata è consigliabile soffiare nel bocchino per far uscire eventuali residui.

Leggi anche: Come si fuma il narghilè

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso