16 Maggio Mag 2018 1900 16 maggio 2018

Attacchi di panico sintomi

  • ...

Negli ultimi anni gli attacchi di panico non sono più un tabù e chi ne soffre non è più solo con il proprio malessere, ma può raccontare un distrubo spiacevole e ottenebrante senza vergogna, alla ricerca di una soluzione che gli permetta di sentirsi meglio. Sono molti infatti ormai gli psicologi e le strutture che si occupano della diagnosi a della cura degli attacchi di panico.

Leggi anche "Come riconoscere attacchi di panico"

Attacco di panico: sintomi

Gli attacchi di panico appartengono a una classe di disturbi d'ansia che appartengono a una grossa fetta di popolazione (circa 10 milioni di italiani): i disturbi subentrano, normalmente, nella tarda adolescenza o nella prima età adulta e, statisticamente, colpisce maggiormente le donne rispetto agli uomini. Spesso, purtroppo, gli attacchi di panico non vengono riconosciuti e, quindi, non curati. In caso di diagnosi la maggioranza delle persone che soffrono di attacchi di panico guarisce senza recidive.

I sintomi di un attacco di panico sono diversi e, spesso di difficile identificazione: tremori alle braccia e alle gambe, oppressione o fastidio al petto, sudorazione, sensazione di soffocamento, respiro corto o sensazione di asfissia o iperventilazione, svenimento, palpitazioni o tachicardia, paura di morire, formicolio, paura di perdere il controllo, nausea, sensazioni di stranezza, vampate o brividi. La sensazione di angoscia che caratterizza gli attacchi di panico condiziona la vita di chi ne soffre fin dal primo episodio rendendo insicuri e portando, in alcuni casi, alla depressione.

Attacchi di panico: possibili cure

Gli attacchi di panico derivano da una disfuzione sia biologica sia psicologica: alla terapia farmacologica va abbinata quella comportamentale in modo che i sintomi possano essere controllati. La psicoterapia di sostegno, individuale o di gruppo, è molto utile per tenere sotto controllo i disturbi da ansia.

Leggi anche "Quali sono i rimedi contro gli attacchi di panico"

Esistono varie classi di antidepressivi che aiutano ad attenuare l'ansia e le fobie che precedono il disturbo. Un tipo di approccio utilizzato per contrastare gli attacchi di panico è la terapia di esposizione che prevede che il paziente venga messo a confronto con ciò di cui ha paura; anche la psicoterapia cognitiva dà buoni risultati trattando e analizzando i pensieri distorti e le convinzioni sbagliate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso