16 Maggio Mag 2018 1900 16 maggio 2018

Denti del giudizio sintomi

  • ...

I denti del giudizio sono un'ossessione di molti a causa dei fastidi che possono provocare, nonchè delle conseguenze dolorose che portano irrimediabilmente a un intervento chirurgico odontoiatrico spesso impegnativo. Ecco cosa sono esattamente i denti del giudizio e come possono trasformarsi in una patologia.

Leggi anche "Quando spuntano denti del giudizio"

I denti del giudizio: cosa sono

I denti del giudizio sono quattro denti molari (terzo molare inferiore, terzo molare superiore a destra e a sinistra) che occupano la parte più interna nell'arcata dentale e per questo sono detti anche ottavi. Il nome dente del giudizio è dovuta all'anno in cui essi spuntano, cioè tra il 16 e i 25 anni; gli ottavi possono essere anche più o meno di quattro. Se erompono correttamente e se curati in maniera appropriata, i denti del giudizio possono essere utili alla masticazione e non richiedere alcun intervento da parte del dentista.

Nella maggior parte dei casi, però, lo scorretto sviluppo dei denti del giudizio ne richiede l'estrazione e non comporta alcuna conseguenza sullo sviluppo della mandibola, anzi, ne permette un corretto posizionamento: ciò sta a indicare che gli ottavi siano un retaggio del passato.

I denti del giudizio: patologie e sintomi

Capita spesso che un dente del giudizio non spunti rimanendo incluso oppure semincluso. La mancata eruzione può essere dovuta a due fattori: mancanza di posto dove erompere a causa della conformazione mandibolare oppure un asse di crescita non orientato correttamente che faccia crescereil dente storto o in direzione orizzontale.

Il primo sintomo che faccia pensare ad una patologia ai denti del giudizio è, banalmente, il dolore causato da una infiammazione che comprende il dente e tutta la gengiva che lo circonda; il dolore può essere anche dovuto ad una carie, patologia molto frequente nei molari: in questo caso il dolore sarà accompagnato da fastidi accusati nei momenti in cui si consumano cibi e bevande troppo calde o troppo fredde. Se non si interviene in maniera tempestiva, si può andare incontro ad un ascesso che comporta anche rigonfiamento della guancia visibile dall'esterno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso