14 Agosto Ago 2018 0900 14 agosto 2018

Cervicale sintomi come riconoscerla

  • ...

Tra i sintomi più comuni che fanno pensare alla cervicale infiammata c’è proprio lui, il mal di testa.

Tuttavia, per poter escludere altre patologie e concentrarsi sulle modalità di cura proprie di una cervicalgia è necessaria la presenza di altri sintomi.

Leggi anche: “Esercizi cervicale da fare a casa

Non solo mal di testa

Se la cervicale fa male significa che il primo tratto vertebrale, in corrispondenza della nuca, potrebbe essere infiammato. Uno dei primi sintomi che si presentano, specie al mattino, è la rigidità muscolare di questo stesso tratto.

In termini più semplici si potrebbe riconoscere un torcicollo. Il dolore tendenzialmente si irradia anche a spalle, braccia e mani dando la sensazione di formicolio e intorpidimento. Molto spesso si percepisce debolezza degli arti superiori.

Leggi anche: “Quali sono i rimedi omeopatici per la cervicale

Una reazione a catena

Il dolore cervicale crea una reazione a catena per cui dal dolore concentrato nel collo partono una serie di sintomi che coinvolgono occhi, orecchie e apparato digestivo. Oltre al mal di testa si possono quindi riscontrare:

  • Problemi di vista dovuti a giramenti di testa;
  • Problemi di equilibrio e disturbi dell’udito come la percezione di ronzii;
  • Nausea e vomito.

Nei casi più gravi la cervicale può causare ulteriori sintomi quali: la perdita di appetito, la perdita di peso, febbri alte, tremori, brividi e tachicardia.

Se la somma dei sintomi corrisponde alla patologia descritta, qual è la cura per la cervicale? Se cronica e ufficialmente riconosciuta dal medico, tra i vari rimedi si trovano le cure termali di cui è possibile usufruire con agevolazioni fiscali presso enti convenzionati e riconosciuti da Federterme grazie a un accordo tra ASL e INPS.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso