26 Novembre Nov 2018 1030 26 novembre 2018

Monociti bassi cosa significa

  • ...

I monociti appartengono alla categoria dei globuli bianchi e svolgono un ruolo molto importante per il sistema immunitario. Il loro compito è quello di ingerire alcune sostanze dannose per l’organismo.

Leggi anche Monociti cosa sono

Dove si trovano i monociti

I monociti sono generati nel midollo osseo. Dal midollo osseo vengono immessi nel sangue, per poi passare nei tessuti, in cui è richiesto il loro soccorso. Passando nei tessuti, aumentano le loro dimensioni e, arricchendosi di lisosomi, diventano macrofagi.

La loro particolarità consiste nel fagocitare e digerire moltissimi batteri.

Come e perché si misurano

L’analisi dei monociti avviene attraverso specifiche analisi del sangue, l’emocromo. La loro misurazione è importante ai fini della diagnosi di patologie che attaccano questa tipologia di globuli bianchi. Si considerano normali i valori che rilevano tra i 200 e i 600 monociti per microlitro di sangue.

Leggi anche Come leggere le analisi del sangue

Monociti bassi le cause

La mancanza di monociti nel sangue non è una condizione frequente. Alla base di questa condizione possono esserci infezioni acute, leucemie acute o scarsa funzionalità del midollo osseo, che produce i monociti. La condizione di monociti bassi è evidente in coloro che effettuano la chemioterapia.

Nel caso di infezioni acute, il medico dovrà intervenire per individuare gli agenti alla base della situazione di anomalia e intervenire tempestivamente per facilitare il sistema immunitario, con una cura antibiotica.

Più complesso è il caso di patologie che attaccano il midollo osseo, le quali richiedono un percorso terapeutico più lungo e articolato.

È bene precisare che quella dei monociti bassi non è di per sé una malattia, ma più precisamente la riposta del sistema immunitario ad un’altra patologia.

Leggi anche Chi può donare il midollo osseo

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso