3 Gennaio Gen 2019 2104 03 gennaio 2019

Telomeri: cosa sono

  • ...

I telomeri sono sequenze nucleotidiche corte trovate alla fine dei cromosomi lineari che proteggono l'informazione genetica. Nei vertebrati, i telomeri hanno la sequenza esamerica TTAGGG.

Negli organismi viventi, il DNA non è quasi mai presente sotto forma di singolo filamento, ma come una coppia di filamenti saldamente associati tra loro.

Cosa sono i telomeri?

All'interno del nucleo di una cellula, i nostri geni sono disposti lungo molecole di DNA intrecciate a doppia elica chiamate cromosomi.

Alle estremità dei cromosomi ci sono tratti di DNA chiamati telomeri, che proteggono i nostri dati genetici, rendono possibile la divisione delle cellule e nascondono alcuni segreti su come invecchiamo e ammaliamo di cancro.

I telomeri sono stati assimilati alle punte di plastica sulle stringhe delle scarpe, perché mantengono le estremità cromosomiche collegate l'una all'altra, per evitare di distruggere le informazioni genetiche di un organismo.

Tuttavia, ogni volta che una cellula si divide, i telomeri si accorciano. Quando diventano troppo brevi, la cellula non può più dividersi; diventa inattivo o "senescente" o muore.

Questo processo di accorciamento è associato all'invecchiamento, al cancro e ad un più alto rischio di morte.

Telomeri: come sono fatti e a cosa servono?

Come i geni di un cromosoma, i telomeri sono sequenze di DNA - catene di codice chimico e sono costituiti da quattro basi di acido nucleico: G per guanina, A per adenina, T per timina e C per citosina.

I telomeri sono fatti di sequenze ripetute di TTAGGG su un filone abbinato a AATCCC sull'altro filo. Quindi, una sezione di telomeri è una "ripetizione" composta sa sei "coppie di basi".

Nei globuli bianchi, la lunghezza dei telomeri varia da 8.000 paia di basi nei neonati a 3.000 paia di basi negli adulti fino a 1.500 negli anziani.

Ogni volta che si divide, una cellula media perde da 30 a 200 coppie di basi dalle estremità dei suoi telomeri.

Le cellule normalmente possono dividersi solo da 50 a 70 volte, con i telomeri progressivamente più corti fino a quando le cellule diventano senescenti o muoiono.

I telomeri non si accorciano nei tessuti in cui le cellule non si dividono continuamente, come il muscolo cardiaco.

La telomerasi rimane attiva nello sperma e negli ovuli: se le cellule riproduttive non avessero la telomerasi per mantenere la lunghezza dei loro telomeri, qualsiasi organismo vivente con tali cellule si estinguerebbe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso