21 Febbraio Feb 2019 0947 21 febbraio 2019

Curcuma come assumerla

  • ...

La curcuma è una spezia il cui principio essenziale è la curcumina e grazie alle diverse forme sotto cui si presenta può considerarsi versatile protagonista della tavola.

Leggi anche: "Piperina e Curcumina: come perdere peso"

Curcuma come rimedio per la salute

La curcuma, originaria dell’India, da sempre è impiegata come rimedio naturale per alleviare alcuni disturbi legati alla digestione o a lievi infiammazioni. Se assunta con il pepe o l’olio le sue proprietà antidolorifiche, antinfiammatorie e digestive sono notevolmente amplificate.

La curcuma può rispondere alla domanda su cosa mangiare contro la depressione ed è tra gli ingredienti suggeriti dai membri dell’Associazione Medica Italiana Ayurveda.

Tra i modi più diffusi e semplici per assumere la curcuma si trovano:

  • le tisane;
  • i frullati di frutta (ananas, mango, banana) o verdura;
  • lo yogurt o il miele;

Leggi anche: “Quali sono le migliori tisane depurative

Curcuma: condimento e golosità

La curcuma, dal colore giallo-arancio e il gusto un po’ amaro, è alla base del curry. Il suo sapore particolare la rende ottima per aromatizzare l’olio ed essere quindi assunta sotto forma di condimento per le verdure o per primi piatti come risotti e timballi, ad esempio in sostituzione dello zafferano.

La curcuma in polvere si trasforma in un ingrediente goloso all’interno di torte o biscotti dove rende più intensa la colorazione.

La curcuma come integratore

Quando la curcuma viene assunta sotto forma di integratore c’è una maggiore efficacia perché la concentrazione del suo principio è più alta.

La differenza con la polvere o la radice fresca è che i benefici ci sono, ma si possono notare dopo un periodo prolungato di assunzione della spezia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso