18 Maggio Mag 2018 1003 18 maggio 2018

Cosa fare in Corsica

  • ...

La Corsica è una regione straordinaria: posizionata a Nord della Sardegna, ne condivide il mare cristallino, la storia travagliata e i paesaggi mozzafiato.

A differenza della Sardegna, però, la Corsica mantiene un aspetto più brado e una natura ancora incontaminata in alcune zone: spiagge da sogno, villaggi di montagna, scogliere a piccol sul mare. Ecco alcuni bellissimi luoghi da visitare nella regione francese dal sapore anche italiano.

Leggi anche "Vacanza campeggio Corsica: dove andare"

Corsica: paesaggi da non perdere.

La prima meta irrinunciabile della Corsica è rappresentata da Cap Corse, detto anche "Dito della Corsica", una lunga penisola di circa 40 Km di lunghezza e 10 Km di larghezza che si snoda in mezzo al mare blu: i luoghi selvaggi da visitare qui non mancano e meravigliose sono le spiagge di Pietracorbara o Tamarone.

Per chi volesse conoscere l'entroterra corso, non può mancare una visita nella Valle del Tavignano, dove esplorare il Lago di Nino, e nella Valle della Restonica, celebre per le sue profonde e suggestive gole.

A sud della Corsica si trova una tappa impossibile da mancare: Bonifacio.

Bonifacio ha una costa frastagliata e una cittadella caratterizzata dal suo valore storico; ma la vera attrazione sono le bocche di Bonifacio: tra queste e l'Arcipelago della Maddalena si trova Lavezzi, un paradiso marino fatto di scogli emersi, acqua turchese e calette bianche.

A Sud di Porto, si trova un'altra meta importante, i mitici Calanchi di Piana, un'imponente formazione geologica divenuta patrimonio dell'UNESCO dal 1983.

Corsica: le città

Una delle città più belle della Corsica è sicuramente Bastia, maggior porto dell'isola, caratterizzata da stretti vicoli in salita, palazzi storici e sontuose chiese barocche; a Bastia ci sono numerosi ristoranti in cui gustare salumi e prodotti tipici godendo di un'atmosfera marinara unica.

A pochi km da Bastia è possibile visitare l'antica città di Aleria e il suo sito archeologico romano, giungendo, poi, a Porto Vecchio.

Nell'entroterra si può trovare anche la meno nota Sarténe di origine medievale e che mantiene vive le tradizioni originarie corse: l'ideale è visitare la cittadina a piedi attraverso il labirinto di stradine acciottolate.

In cima alla costa occidentale si trova Ajaccio, la capitale della Corsica, città che diede i Natali a Napoleone Bonaparte nel 1769 e dove si può visitare la casa dove nacque e l'unico Museo Nazionale presente; allo stesso modo, per gli appassionati di arte, è indispensabile visitare il Palais Fesh, ricca di opere e dipinti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso