19 Ottobre Ott 2018 1214 19 ottobre 2018

Messico cosa vedere in sette giorni

  • ...

Per chi ha in programma una vacanza in Messico e vuole cercare di vedere più cose possibili, avendo a disposizione anche solo una settimana di tempo, è importante sapere che in questo bellissimo stato situato tra gli Stati Uniti e l’America Centrale è possibile fare e vedere "di tutto".

Visitando le città e i luoghi più affascinanti del Messico ci si imbatte in un territorio piuttosto vario, è possibile infatti stare distesi su spiagge bianche, ideali per una classica vacanza caraibica, ma anche montagne alte che si affacciano a picco sul mare.

È possibile ammirare pesci meravigliosi, tartarughe marine, balene e una splendida barriera corallina, oppure rimanere affascinati dalle piramidi e dalle rovine Maya, imperdibili per chi vuole dedicarsi ad una vacanza non solo di puro relax.

Leggi anche: "Messico cosa vedere".

Tutto ciò, tuttavia, è localizzato in una zona relativamente ristretta pertanto risulta estremamente agevole visitare le meraviglie che il Messico propone anche avendo a disposizione poco tempo.

Quando andare in Messico

Anche se il turismo in Messico è presente praticamente tutto l’anno, il suo clima è variabile a seconda della latitudine e soprattutto dell'altitudine. Le regioni settentrionali ricevono precipitazioni in misura molto inferiore a quelle meridionali, anche se le piogge nel sud del paese sono di durata breve.

Luglio e agosto sono mesi estremamente caldi nel nord del paese e anche nelle zone costiere dove si osserva un aumento del tasso di umidità.

I vacanzieri che decidono di recarsi nello Yucatan o nel sud del paese devono tenere in considerazione il rischio di imbattersi in piogge e a volte anche uragani nel periodo che va da giugno a ottobre, mentre i venti spirano normalmente molto forti tra settembre e novembre.

Cosa visitare in Messico: dal nord a Città del Messico

La prima meta da non perdere è la zona più a nord del Messico, zona di deserti nella parte occidentale, in cui sono presenti cactus, pietre e mari tropicali. È una lingua di terra che si prolunga formando la Baja California. La parte orientale, invece, è più turistica e famosa per le balene che tra marzo e novembre partoriscono i piccoli.

Assolutamente da vedere è poi la capitale, Città del Messico, una delle tre più grandi città del mondo, con la bellezza dei suoi parchi, delle rovine azteche, dell’architettura coloniale, dei musei, fino alla vita notturna e allo shopping.

Ci si può anche recare dritti al cuore della città: lo Zócalo, o piazza principale. Qui, situate tra la cattedrale e il Palazzo Nazionale, si trovano le rovine del Templo Mayor azteco e il Museo nazionale di Antropologia, esplorare le rovine e visitare il museo è sicuramente qualcosa di imperdibile.

È possibile anche fare una gita a Teotihuacán, la "Città degli Dei", uno dei maggiori siti archeologici mesoamericani dove si possono ammirare le imponenti piramidi (tra cui la famosa piramide del sole) e le pregevoli architetture.

Cosa visitare in Messico: da Tlaxcala al vulcano El Popo

Successivamente ci si può spostare nella città di Tlaxcala, città piccola e deliziosa da girare in un giorno e, dopo aver visitato i murales ricchi di simbologia di Cacaxtla e la roccaforte sulla collina di Xochitécatl, fermarsi sul posto la notte per conoscere l’incantevole vita notturna della città.

Dopo Tlaxcala meritano una visita anche Puebla, con il suo Museo Amparo e la splendida collezione di arte pre-ispanica conservata al suo interno e Cholula, in cui è possibile contemplare alcune delle più belle e più grandi rovine del Messico ed il maestoso vulcano "El Popo".

Cosa visitare in Messico: la zona est

Spostandosi più a Est è certamente da visitare anche Xalapa, città vivace e colorata, in cui è consigliato recarsi nel particolarissimo Museo di Antropologia delle città e, per mangiare, a sud del mercato El pario per trovare ottimi ristoranti a prezzi relativamente bassi.

Da Xalapa ci si può poi spostare a visitare la città di Veracruz, per trascorrere una giornata in pieno relax all'interno di questa città allegra e vivace, magari facendo anche una gita a sud di Oaxaca per godere della vista del Monte Alban.

Cosa visitare in Messico: lo Yucatan

Infine è impossibile dimenticare lo Yucatan, una delle mete turistiche per eccellenza del Messico. Sulle chilometriche spiagge bianche di finissima sabbia, si può passeggiare avendo di fianco un mare cristallino, nel quale si può fare snorkeling per ammirare splendidi fondali, pesci e barriera corallina. Lo Yucatan è inoltre famosa anche per le rovine dei Maya.

Leggi anche: "Dove si trova la barriera corallina".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso