13 Giugno Giu 2018 2020 13 giugno 2018

Allegri rivela: "Ho detto no al Real Madrid"

Il tecnico della Juventus ammette il contatto con i campioni d'Europa per il dopo-Zidane.

  • ...
Allegri rivela: Ho detto no al Real Madrid
Questa volta le indiscrezioni di radiomercato erano giuste. Massimiliano Allegri è stato a un passo dalla panchina del Real Madrid. Il tecnico della Juventus, ultimo allenatore ad aver eliminato i blancos dalla Champions League, nelle semifinali dell’edizione 2015, prima che con Zinedine Zidane in panchina il Real si aggiudicasse le tre edizioni successive della “Coppa con le orecchie”, è sempre stato un profilo gradito a Florentino Perez, sul piano tecnico e pure della classe e dell’eleganza, particolari indispensabili per sedersi sulla panchina del “Bernabeu”. Così, se prima delle dimissioni di Zidane Perez pensava di andare avanti con il tecnico francese, tra i profili contattati dopo che Zizou ha sbattuto la porta c’è stato anche Allegri, oltre a Mauricio Pochettino. Si può quindi dire che Julen Lopetegui non sia stata esattamente una prima scelta e la conferma viene dallo stesso Allegri, che ha ammesso il contatto a margine del camp per 140 bambini organizzato nella sua Livorno. Rivelando di aver rifiutato il lusinghiero corteggiamento: "Ho detto di no al Real Madrid perché avevo già un impegno con la Juventus. Ho comunque ringraziato Florentino Perez".

Allegri è insomma concentrato sulla quinta stagione alla guida della Juventus, con il chiaro intento di restare ai vertici in Italia e di arrampicarsi sul tetto d’Europa. Ma la concorrenza in Serie A sarà agguerrita. Parola di Max: "Adesso abbiamo azzerato tutto ciò che è successo la scorsa stagione, ripartiamo da zero ma vogliamo lottare per scudetto e Champions League. Napoli, Inter e Roma saranno le nostre avversarie per lo scudetto, l'arrivo di Ancelotti al Napoli è un valore aggiunto ma perdiamo Sarri".
Poche parole sul mercato: “Milinkovic Savic e Cancelo sono due bei giocatori ma non ne parlo perché non sono nostri…”
 

Powered by Sportal.it