10 Gennaio Gen 2019 1208 10 gennaio 2019

"Nancy non vuoi il mio muro?". E Trump abbandona i negoziati

Il presidente twitta "totale perdita di tempo" con democratici

  • ...

Washington, (askanews) - Il presidente americano Donald Trump ha abbandonato all'improvviso il negoziato sul finanziamento del muro al confine con il Messico, quando gli opponenti democratici hanno detto che non sono d'accordo con il progetto.

"Una totale perdita di tempo" ha twittato Trump a proposito dell'incontro con i leader democratici al Congresso. "Ho detto bye bye, non funziona nient'altro!".

Chuck Schumer, capogruppo democratico al Senato, ha poi riferito ai giornalisti:

"Purtroppo il presidente si è alzato ed è uscito. Ha chiesto alla presidente (della Camera) Pelosi: 'Accettate il mio muro?' e lei ha risposto 'No'. Allora si è alzato e ha detto: 'Non abbiamo niente da discutere' e se n'è andato".

Trump condiziona la fine dello shutdown del settore pubblico Usa, che non ha più fondi per operare in quanto il budget non è stato approvato dal Congresso, al finanziamento del muro anti-migranti al confine messicano con 5,7 miliardi di dollari. Lo shutdown è in corso da 18 giorni.

"Un periodo buio", per i lavoratori americani, aveva affermato la presidente della Camera Nancy Pelosi, incontrando dei dipendenti federali a Capitol Hill.

All'indomani di un solenne discorso alla Nazione, nel quale Trump ha usato toni drammatici per tentare di convincere gli americani che costi quel che costi il muro va fatto, il negoziato resta bloccato. Circa 800mila dipendenti pubblici sono senza stipendio da oltre due settimane e il record dello "shutdown" più lungo della storia sta per essere infranto: 21 giorni tra il 1995 e il 1996, sotto la presidenza di Bill Clinton.