Quando Beppe Grillo era scettico sui vaccini

«Oggi è successa una cosa molto importante: Beppe Grillo e Matteo Renzi hanno sottoscritto (insieme a molti altri), un patto a difesa della scienza. Perché ci si può dividere su tutto, ma una base comune deve esserci. La scienza deve fare parte di questa base. Perché non ascoltare la scienza significa non solo oscurantismo e superstizione, ma anche dolore, sofferenza e morte di esseri umani». A scriverlo sul suo sito internet è stato il medico virologo Roberto Burioni. Eppure c'è stato un tempo in cui Beppe Grillo era molto scettico sull'uso dei vaccini come raccontava in un suo spettacolo facendo l'esempio di poliomelite e difterite «che stavano scomparendo per i fatti loro».

  • ...