Caos schede elettorali all'estero, la denuncia di un'italiana a Tenerife

In vista delle elezioni del 4 marzo, gli elettori italiani residenti all’estero hanno ricevuto il plico con le schede elettorali. Sono quelle che dovranno utilizzare e far pervenire al consolato entro il 1 marzo. Una procedura di routine, che viene effettuata ogni volta che ci sono le elezioni. A Tenerife, però, pare che qualcosa sia andata storta. Lo denuncia una giovane italiana che su Facebook ha postato un video in cui mostra in che modo sono state consegnate le schede elettorali: «Sono inzuppate d'acqua, altre invece tutte piegate e stropicciate».

  • ...