La conferenza stampa di Conte dopo l'incontro con Juncker

«Abbiamo proposto alla Commissione europea di abbassare il rapporto deficit/Pil dal 2,4% al 2,04%. Confermiamo gli impegni presi: sia il reddito di cittadinanza, sia le pensioni quota 100 e i relativi importi. Ma le relazioni tecniche alla manovra ci hanno consentito di recuperare risorse finanziarie e abbiamo aggiunto qualcosa per quanto riguarda il piano di dismissioni». Il premier Giuseppe Conte, al termine dell'incontro con il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, ha svelato la carta che il governo italiano ha deciso di giocarsi a Bruxelles. In soldoni, si tratta di 7,5 miliardi in meno. E il negoziato continua.

  • ...