Perché a Capodanno si mangia il cotechino con le lenticchie

Cotechino (o zampone) e lenticchie. Un piatto che a capodanno non può mancare sulla tavola degli italiani. Ma da dove nasce questa tradizione? La nascita dello zampone risalirebbe al 1511, anno in cui le truppe di Giulio II (il Papa ‘guerriero’) assediarono Mirandola, fedelissima alla Francia e patria di Giovanni Pico. Gli abitanti della città per non lasciare ai nemici i pochi suini rimasti, li uccisero tutti e per non sprecarne la carne la affidarono ad un cuoco di Pico. Questo ebbe l'idea di tritare tutta la carne e miscelarla con molte spezie. Per conservare l'impasto mise il macinato nelle zampe anteriori del maiale. Al contrario le lenticchie erano e sono associate prevalentemente a un'ideale augurio di un buon inizio anno. La loro forma tondeggiante ricordava le monete d'oro. Da qui la credenza che le lenticchie mangiate nella notte di San Silvestro porteranno soldi nell'anno successivo. (video Facebook di Girarrosto da Pepe)

  • ...