Dopo la battuta sessista Sarri ha chiesto scusa a Titti Improta

Si chiude con le scuse in privato, ma accettate pubblicamente, il caso Maurizio Sarri-Titti Improta. La giornalista di Canale 21 era stata apostrofata dal tecnico dei partenopei con un «non ti mando a fare in c..o perché sei donna e sei carina». Subito la polemica ha infiammato il web portando Sarri a scusarsi: «Le sue scuse mi sono sembrate vere, non è un sessista, né un omofobo», ha spiegato Improta.

  • ...