Salvini replica all'arcivescovo di Milano: «Governerò seguendo la legge dell'uomo e di Dio»

Alla manifestazione di chiusura della campagna elettorale della Lega, Matteo Salvini ha 'giurato' da Premier - ormai certo che sarà lui a guidare un prossimo eventuale governo di centrodestra - tenendo per le mani una copia della Costituzione, un Vangelo e un rosario. Un'azione che non è passata inosservata. Nemmeno all'arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini. Il prelato ha subito ricordato a Salvini che nei comizi si dovrebbe parlare solo di politica. Ospite di 'Non è l'Arena' il leader della Lega ha poi spiegato i motivi di quel gesto tra il sacro e il profano.

  • ...